La scelta di campo

Mao Tse-tung, un tempo, disse: “Grande è la confusione sotto il cielo, la situazione è eccellente”. Di confusione a sinistra, di questi tempi, ce n’è in gran quantità e tutte le paturnie all’interno del PD si sono, finalmente, consumate con lo strappo di una scissione dei vari Bersani, Speranza, D’Alema, Errani, Rossi etc. E’ nato un nuovoContinua a leggere “La scelta di campo”

Il Quartetto Ceta

Il Parlamento Europeo ha approvato mercoledì scorso il CETA ovvero il trattato di libero scambio tra Unione Europea e Canada, spesso definito il fratello minore del più celebre e famigerato TTIP. Ed il CETA potrebbe anche essere il cavallo di Troia proprie delle esportazioni USA, aggirando l’esigenza di portare in fondo il TTIP. Questo trattato èContinua a leggere “Il Quartetto Ceta”

L'ipocrisia degli Eurofanatici

Nigel Farage è veramente un lord inglese ed un sincero democratico, oltre che un politico vero. Con grande pragmatismo britannico, ha perdonato l’alleato inaffidabile italiano e lo ha ripreso nell’EFDD (se no i nostri allegri europarlamentari starebbero, ora, sotto qualche ponte di Brussels senza più fondi) ovviamente cacciando dalla co-presidenza del gruppo il pingue DavidContinua a leggere “L'ipocrisia degli Eurofanatici”

Ex-IT

Stavo preparando questo post quando è arrivata la BREXIT al termine di una nottata emozionante durante la quale i sondaggi sono stati per l’ennesima svolta smentiti, per cui si consiglia ad Enrico Mentana di non fare più maratone televisive notturne. Qualcuno, credendo ai sondaggi, si era pure affrettato a scaricare Nigel Farage… Che dire: hoContinua a leggere “Ex-IT”

Ora non ridete più (dedicato al tecnocrate Juncker)

• Parlamento Europeo, Brussels, 28 Giugno 2016 • Nigel Farage MEP, Leader del UK Independence Party (UKIP), Co-Presidente del Gruppo Europe of Freedom and Direct Democracy (EFDD) al Parlamento Europeo – http://www.nigelfaragemep.co.uk @Nigel_Farage • Dibattito: Risultato del referendum nel Regno Unito Trascrizione: Divertente vero? Quando, 17 anni fa, entrai in questo Parlamento e dissi cheContinua a leggere “Ora non ridete più (dedicato al tecnocrate Juncker)”

Il 23 Giugno metterà la parola fine all'intero progetto europeo

• Parlamento Europeo, Strasburgo, 8 Giugno 2016 • Nigel Farage Eurodeputato, Leader del UK Independence Party (UKIP), Co-Presidente dello Europe of Freedom and Direct Democracy (EFDD) Group al Parlamento Europeo – http://www.nigelfaragemep.co.uk@Nigel_Farage • Dibattito: Mid-term review of the EU Investment Plan Commission statement   Trascrizione Quelli che hanno definito il piano di investimenti Juncker un fragorosoContinua a leggere “Il 23 Giugno metterà la parola fine all'intero progetto europeo”

Il pregiudizio inculcato

Beniamino Andreatta (di cui la sinistra ulivista fa sempre grandi commemorazioni, ultima delle quali questa) durante il governo Dini, passato alla storia come governo del “Ribaltone”, rilascia questa dichiarazione sulla nostra amata Rai pubblica nella quale auspica la fine della Lira e l’entrata nella moneta unica ipotizzando grandi vantaggi da questa scelta… Rivisto oggi, aContinua a leggere “Il pregiudizio inculcato”

La Geopolitica non lascia spazio alle emozioni

Devo una risposta a chi mi chiede del mio sostegno a Putin nonostante il deficit di democrazia della Federazione Russa. Il Mondo che il mainstream ci ha raccontato per decenni, un vero e proprio lavaggio del cervello, era appunto solo un racconto ad uso e consumo delle masse opulente dei Paesi occidentali. Concettualmente si riduceContinua a leggere “La Geopolitica non lascia spazio alle emozioni”

Quando c'era la Grundig

Ogni tanto capita che la vita di un singolo diventi il riassunto di tutto un periodo storico. Sì, certo, tutti siamo immersi nella Storia, ma ad alcuni tocca la ventura di diventare un simbolo. Oggi (capirete poi perché) m’e tornato alla mente Carlo Vichi. Classe 1923 e al momento in cui scrivo ancora tra noi,Continua a leggere “Quando c'era la Grundig”

La tomba della Sinistra

Quello che ha combinato il “compagno” Tsipras in Grecia sancisce la fine di ciò che rimaneva della Sinistra Europea. Anche le epurazioni all’interno del suo partito Syriza la dicono lunga. E Tsipras era stato già sconfessato dall’ex-leader del partito, l’economista  Alekos Alavanos, nel film documentario “Il più grande successo dell’Euro”, che avevo commentato qui nelContinua a leggere “La tomba della Sinistra”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito