La stecca

Una delle parole che dipingono meglio il nostro tempo è “postproduzione“, perché ormai siamo ben oltre la riproducibilità dell’opera d’arte così cara a Andy Warhol. L’informatica consente ogni aggiustamento e si perde così tutto il fascino della diretta, quel piacere un po’ sadico del teatro, dove lo spettatore può ammirare a tu per tu ilContinua a leggere “La stecca”

Il governo che verrà

Nell’Italia tripolare scaturita dalle elezioni politiche del 2013, la Lega non può vincere le elezioni, perché gli manca il Sud. Neanche il PD può vincere le elezioni, perché gli mancano i giovani ed il Nord. Forza Italia nemmeno può vincere le elezioni, perché ha esaurito la sua spinta propulsiva. Quanto al MoVimento 5 Stelle, èContinua a leggere “Il governo che verrà”

Ex-IT

Stavo preparando questo post quando è arrivata la BREXIT al termine di una nottata emozionante durante la quale i sondaggi sono stati per l’ennesima svolta smentiti, per cui si consiglia ad Enrico Mentana di non fare più maratone televisive notturne. Qualcuno, credendo ai sondaggi, si era pure affrettato a scaricare Nigel Farage… Che dire: hoContinua a leggere “Ex-IT”

Televisione batte Social Network 2 a 0

E come si temeva il referendum sulle trivellazioni non ha raggiunto il quorum. Nonostante la martellante campagna sui Social Network e l’endorsement di molti vip del mondo dello spettacolo e dell’editoria, la sostanziale poca copertura televisiva ed una mirata disinformazione, anche sulla carta stampata, hanno prevalso e soltanto il 32% degli italiani si è recatoContinua a leggere “Televisione batte Social Network 2 a 0”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito